Web Reputation

Web Reputation

Web Reputation

Nell’era dei social media le aziende devono prestare sempre maggiore attenzione alla loro web reputation:  ciò che i consumatori dicono del loro brand o prodotti nel web è fondamentale.

La reputazione delle aziende o web reputation non è più quella che decide il Direttore della Comunicazione, in autonomia, da dietro la sua scrivania. I consumatori vogliono e possono dire la loro,possono confrontarsi, scambiarsi opinioni avendo “piazza” network. Attraverso le loro relazioni la comunicazione che ruota intorno al tuo brand, può diventare virale e questo può rappresentare un bene o un male.

Una buona agenzia sà ascoltare il web, attraverso un processo di social media listening, per individuare prontamente ogni post, news, video o qualsiasi altro contenuto riguardante l’azienda.

Il social media listening è un processo continuativo, perché il web è dinamico, in quanto in seguito alla rilevazione e elaborazione dei dati vengono intraprese delle azioni che possono modificare l’intero processo, ridefinendo gli obiettivi di ascolto e, a cascata, tutte le altre fasi.

Web Reputation

Occorre prima di tutto, definire gli obiettivi di business che si vogliono raggiungere. Ovviamente a diversi obiettivi corrispondono diverse fonti da monitorare e tipologie di analisi dei dati.

L’azienda deve reagire alle situazioni di crisi, non per forza sui social media, per instaurare un dialogo con gli utenti detrattori e coltivare la relazione con quelli invece promotori, con il fine ultimo di mantenere un’immagine coerente con gli obiettivi di business e di costruire un rapporto solido con la propria community.

All’interno dei servizi di Consulenza per la Web Reputation offerti da Syrus, il servizio di Identity Cleaning focalizza l’attenzione sulla necessità del cliente di far sparire contenuti risalenti, lesivi della propria reputazione on-line. La procedura prevede la segnalazione a Google dei contenuti considerati dannosi facendo leva sul Diritto all’Oblio. Nella maggior parte dei casi Google, essendo una organizzazione privata, potrebbe non essere nella posizione giusta per prendere decisioni sul caso. In tale eventualità l’azione va integrata con ulteriori passi di cui Syrus di fa carico:

1 – Inoltrare una specifica richiesta all’Autorità Garante per la protezione dei dati personali nel Paese di riferimento.

2 – Formulare  una istanza stragiudiziale indirizzata sia al soggetto su cui osta la notizia (es: testata giornalistica on-line, blog, forum, social network) sia al motore di ricerca, al fine della rimozione del contenuto lesivo, gestendo una eventuale richiesta risarcimento del danno.

3 – L’attività di Identity Clean, viene inglobata, qualora ne ricorrano gli estremi, nella richiesta dirisarcimento dei danni per il pregiudizio subito a causa dei contenuti pubblicati.

4 – Spingere i contenuti sgraditi oltre la terza pagina dei risultati di ricerca di Google attraverso la produzione di nuovi contenuti editoriali redatti ad hoc e suggeriti, per la pubblicazione, ad un network di testate giornalistiche on-line collegati al circuito di Syrus.

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi