Google Calendar

Google Calendar

Quando si lavora si deve avere sempre bene in mente tutti gli appuntamenti, e anche in questo caso Google è riuscita a creare una App incredibilmente performante: Google Calendar. La grande novità per questa applicazione è che è collegata a tutte le altre App targate Google, come Gmail, Drive, Contatti, Hangouts e Sites, così da poter essere sempre al corrente di tutti i prossimi eventi.

Google Calendar, creato su misura per te

Le possibilità di questa applicazione sono infinite, perché una volta effettuata la sincronizzazione Google Calendar e resa disponibile la condivisione ai tuoi colleghi, loro potranno vedere tutte le informazioni che renderai pubbliche, mostrando i tuoi impegni e per informare della tua disponibilità. Infatti chi crea il calendario decide chi è autorizzato solo alla visione, chi può inserire eventi e chi invece li può Google Calendaramministrare. Naturalmente è possibile creare calendari differenti, sia per i tuoi clienti che per i tuoi dipendenti, in base alle tue esigenze. Un esempio per cui utilizzare Google Calendar è la creazione del calendario delle ferie dei tuoi colleghi, oppure quello delle riunioni. Essendo molto semplice ed intuitivo, lo potrai anche condividere facilmente visto che sono necessari pochi semplici click, e il tutto può essere integrato con Google Sites.

Come per Gmail, anche Google Calendar App può eseguire facilmente le migrazioni dei calendari aziendali da Exchange, Outlook o iCal, oppure basterà importare direttamente i file .ics e .csv per aggiornare il tutto. Questa applicazione può essere utilizzata da qualsiasi dispositivo: smartphone, tablet e pc. Esiste una versione di Google Calendar Android, ma anche per iPhone ed è completamente supportato.

Quando i vostri eventi saranno imminenti, Google Calendar App vi invierà dei promemoria che, come configurazione iniziale, arriveranno 10 minuti prima dell’inizio dell’evento tramite un semplice popup. Una volta utilizzata l’applicazione potrete decidere gli intervalli temporali che devono intercorrere tra un promemoria e l’altro, andando semplicemente nelle preferenze di Calendar. Per qualsiasi altra informazione, cliccare qui.