Funnel Marketing

Funnel Marketing

Nell’ambito del marketing online ci sono sempre più strategie e sempre più termini, ed uno di questi è il Funnel Marketing. Letteralmente la parola “funnel” vuol dire imbuto, ed è il riferimento che si fa per spiegare in parole povere cos’è il funnel marketing: pensate alle visite che realizza il vostro sito come la parte superiore dell’imbuto e se l’utente arriva alla fine di questo tunnel, diciamo che uscirà con un acquisto o una conversione.

Il funnel marketing ha 3 obiettivi:

      Acquisire nuovi utenti e prospect (interessati alla vostra offerta)

      Trasformare gli utenti in clienti, spingendoli ad acquistare

      Portare i clienti all’acquisto di più prodotti per generare più fatturato.

Come ogni strategia, anche questo tipo di marketing ha degli elementi chiavi che devi tener conto quando si vuol creare un funnel:

      Esposizione: è la parte primaria, ovvero la conoscenza del brand, e in questo caso si utilizza molto la pubblicità. Anche qui ci sono varie attività SEO, in modo da far spiccare il nostro sito per i contenuti;

      Scoperta: una volta che il cliente è arrivato sul vostro sito, l’obiettivo è quello di farlo rimanere il più a lungo possibile invogliandolo a tornare;

      Considerazione: cercare di essere il più chiari possibile tramite il portale aziendale, visto che l’utente medio decide di acquistare ancor prima di vedere il punto vendita;

      Conversione: lo scopo è far acquistare il cliente, ed è per questo che vengono chieste solo le informazioni per chiudere l’acquisto;

      Customer relationship: per instaurare un rapporto con l’utente, si deve generare un ottimo valore lungo tutto il funnel, quindi non si deve essere fastidiosi con messaggi e proposte;

      Retention: fidelizzare il cliente è una delle cose fondamentali, anche perché nel caso in cui un possibile acquirente non finalizza un acquisto, è difficile rimpiazzarlo, ed è per questo che non si deve riempire di newsletter e messaggi pubblicitari.

Ogni funnel però ha un’altra divisione in 3 macro aree, che riassumono il tutto:

      Top of the Funnel (TOFU): si riferisce alle prime interazioni col brand, ovvero le ricerche online. Gli strumenti più diffusi ed efficaci in questa parte sono le campagne pay-per-click;

      Middle of the Funnel (MOFU): in questa parte il marketing è rivolto a far effettuare delle azioni (vendite) agli utenti arrivati tramite il passaggio precedente, il TOFU;

      Bottom of the Funnel (BOFU): è il punto cruciale, il momento in cui il visitatore o effettua l’acquisto oppure abbandona il sito.

Come si può notare, il Funnel Marketing è applicabile soprattutto a siti ecommerce e raccoglie tutti gli elementi per far si che il visitatore diventi un acquirente.